L’OPERATORE OLISTICO

Scoprii il termine “olistico” molti anni fa, quando risposi alla telefonata di una signora dicendo “Io faccio massaggio sportivo, linfatico, shiatsu e propongo consigli sullo stile di vita”, e lei ribatté “Ah, lei è un olistico”. Il termine olistico deriva da “olos” che, nella sua traduzione più semplice, vuol dire tutto (totalità); per chi studia le discipline bio naturali significa considerare la persona nel suo insieme. L’operatore olistico considera i sintomi come segnali del corpo che non vanno soppressi ad ogni costo; per aiutare mente e corpo del ricevente, piuttosto, cerca di regolare il sistema nervoso, immunitario e biochimico. Si guarda alla “totalità” perché spesso emozioni come paura, tristezza e rabbia finiscono per trasformarsi in malattie, e viceversa problemi fisici finiscono per influenzare la psiche. In entrambi i casi, le tecniche manuali olistiche, anche grazie all’atteggiamento positivo dell’operatore, risultano di grande aiuto. Quindi i trattamenti olistici, in alcuni casi, risultano più efficaci dei massaggi tradizionali.

All’inizio degli anni ‘90 in Lombardia nacque un gruppo con lo scopo di fare una legge che mettesse ordine e facesse riconoscere la professionalità di un settore poliedrico che spaziava dalla medicina alternativa a pranoterapia, shiatsu, naturopatia, riflessologia, ecc. Ci riuscì nel 2005, creando una la legge per le discipline bio naturali della Lombardia che sollevò alcune proteste e denunce da parte dei fisioterapisti e poi anche dalle estetiste, che volevano fare loro queste competenze. Attualmente, sul sito della Regione Lombardia viene riconosciuto il profilo di “Operatore di tecniche manuali olistiche”, che prevede aree di formazione di natura sia occidentale che orientale, per un totale di 400 ore.

La nostra scuola GEUM – massaggio olistico- propone un corso professionale per Operatore di Tecniche Manuali Ostiche con un percorso molto interessante per mettere in condizione l’operatore di avere un bagaglio di conoscenze ed una capacità tecnica notevoli. Al termine dei due anni è sempre previsto un esame finale che permette di ottenere l’iscrizione al Registro delle discipline bio naturali della Regione Lombardia. Il programma ideato è importante, e permette sia di ottenere risultati interessanti sia una crescita dell’operatore, seguito da formatori preparati.

Roberto Palasciano
insegnante